I warrant sono degli strumenti negoziabili che danno al detentore il diritto (ma non l’obbligo: non sono pertanto contratti a termine) di acquistare (warrant call) o di vendere (warrant put) specifici titoli “sottostanti” (solitamente azioni od obbligazioni) ad una determinata scadenza oppure entro una determinata scadenza, ad un prezzo fissato.

I warrant sono simili alle opzioni, ma si differenziano in quanto sono titoli (e non contratti), e per il fatto che hanno una maggiore durata. Inoltre manca un sistema di margini.

I warrant call sono usati dalle società che vogliono rendere più “appetibili” le obbligazioni che mettono sul mercato, anche abbinandovi un warrant di questo tipo (si parla in questo caso di obbligazioni cum warrant).

Torna al glossario dei termini di finanza

Post collegati nel blog: