L.e.g.o. Spa emette un minibond sottoscritto da Duemme Sgr

1 Flares 1 Flares ×

La Legatoria Editoriale Giovanni Olivotto (L.e.g.o. Spa)  ha emesso un minibond da € 6,5 milioni che sarà quotato a partire da domani, mercoledì 11 marzo, sul mercato ExtraMot Pro di Borsa Italiana.

 L.e.g.o. Spa è una società attiva nell’ambito della stampa e legatoria di libri e affini (agende, cataloghi, manuali d’istruzioni) con sede a Vicenza. Fondata nel 1900 come piccolo laboratorio artigianale di legatoria da Pietro Olivotto, la società è oggi guidata dall’Amministratore Delegato Giulio Olivotto, che rappresenta la quarta generazione della famiglia, che controlla la società attraverso la Holding Olivotto Spa. Attiva all’estero fin dal 1975, L.e.g.o. realizza oggi  il 75% del proprio fatturato all’estero (Francia,  Regno Unito, Germania, Stati Uniti, Russia) e impiega quasi 700 persone in tre diversi stabilimenti produttivi (Vicenza, Marano, Lavis). La società, che nel 2013 ha prodotto 112 milioni di libri, ha chiuso il bilancio 2013 con € 105 milioni di ricavi da vendite e prestazioni con un ebit di € 5,38 milioni.

 L’emissione del prestito obbligazionario è stata deliberata dal consiglio di amministrazione di L.e.g.o. in data 6 febbraio 2015 al fine di ottimizzare la composizione del proprio indebitamento finanziario di media e lunga scadenza e mantenere idonei livelli di liquidità per far fronte alle proprie esigenze operative. Le obbligazioni, di tipo senior secured amortizing, riconoscono un interesse annuo lordo del 5,5% e scadono il 31 dicembre 2019.

Il Prestito Obbligazionario rappresenta l’ottavo investimento effettuato dal “Fondo per le Imprese”, fondo mobiliare di diritto italiano riservato a investitori qualificati, istituito e gestito da Duemme SGR S.p.A., che investe negli  strumenti di finanziamento alternativo a disposizione delle PMI introdotti dal Decreto Sviluppo (cd. Minibond). Con questo investimento oltre il 50% del patrimonio del “Fondo per le Imprese”, di complessivi € 104 milioni, è ora investito in Minibond.

Mediobanca ha assistito la società in qualità di unico Arranger dell’operazione.