1 Flares 1 Flares ×

Abbiamo parlato spesso parlato di investimenti in borsa e di opzioni binarie. Torniamo sull’argomento per chiarire ulteriormente qualche punto.

Le opzioni binarie sono un tipo di opzione dove il guadagno è predeterminato ad un ammontare fisso oppure nullo: le opzioni binarie prendono il proprio nome dal fatto che l’esito dell’investimento ha due soli possibili risultati: previsione corretta o non corretta. Il guadagno non dipende dunque da fattori quali il valore di mercato del sottostante (eccetto per il fatto che eventualmente questo abbia raggiunto o meno un eventuale obiettivo).

Una caratteristica importante delle opzioni binarie è che sono estremamente semplici, dato che non necessitano di una conoscenza approfondita del mercato azionario, permettendo pressoché a chiunque di scommettere in borsa.

In questa semplicità è insito anche un rischio implicito: quella di avvicinarsi superficialmente ai mercati finanziari, con prospettive di risultati che rischiano di essere deludenti. Il fatto che non servano conoscenze nell’immediato, deve essere considerato “un’agevolazione” nel breve periodo, permettendo un approccio più “morbido”, ma non deve fare pensare che non sia necessario od opportuno cercare di sviluppare il più possibile la propria conoscenza dei mercati, se non altro in base alla buona regola che è bene sapere sempre dove si sono messi i propri soldi.

Per questo, per chi vuole avvicinarsi al mercato delle opzioni binarie, due attenzioni sono d’obbligo: la prima è quella di limitare i propri investimenti (anche se si dovrebbe dire “scommesse”, finché non si è acquisita una conoscenza maggiore dei mercati) a somme che si è eventualmente “disposti a perdere”. Una regola che peraltro vale per gran parte degli investimenti nei mercati azionari, che dovrebbero essere visti come a lungo termine e quindi potenzialmente non disponibili nell’immediato (es. a causa di una congiuntura negativa): non è dunque il caso di investire in questo modo soldi che sono o che potrebbero essere necessari a breve scadenza (es. per completare un acquisto o per pagare le rate del mutuo).

La seconda attenzione è quella di un’accurata scelta dell’intermediario (e della piattaforma) cui affidarsi. Sia in Europa che negli USA, le autorità competenti hanno invitato gli investitori alla cautela: il mercato delle opzioni binarie non è sempre rigidamente regolamentato, ed è importante perciò che chi vuole investire del denaro in esso si documenti il più possibile sulla piattaforma (e il “broker”) che intende scegliere. Molto spesso, le piattaforme permettono delle prove gratuite, registrandosi senza impegno (serve fare attenzione, nel caso, che non vi siano poi iscrizioni automatiche da disdire) e permettendo così di vedere la piattaforma e in qualche caso di simulare delle operazioni con denaro “virtuale”. Oltre a ciò, è bene verificare in rete recensioni e opinioni sull’investimento.

Prese queste accortezze, l’investimento in opzioni binarie potrà dare sicuramente maggiori soddisfazioni.

 

 

 

 

 

banknosie.comBanche, Risparmio, Investimenti e TradingAbbiamo parlato spesso parlato di investimenti in borsa e di opzioni binarie. Torniamo sull'argomento per chiarire ulteriormente qualche punto. Le opzioni binarie sono un tipo di opzione dove il guadagno è predeterminato ad un ammontare fisso oppure nullo: le opzioni binarie prendono il proprio nome dal fatto che l'esito dell'investimento ha due...Opinioni e commenti su economia e finanza, investimenti e prestiti