1 Flares 1 Flares ×

Spesso qualcuno ripete che il peso dei sacrifici non dovrebbe ricadere sulle classi più povere: sarebbe giusto che i sacrifici venissero chiesti a chi se lo può permettere, piuttosto che a chi fatica ad arrivare a fine mese.

Un discorso logico, ma in realtà non realizzabile. Perché il peso dei sacrifici finisce sempre in qualche modo sui più deboli, o almeno anche su di loro. Che non vuol dire che bisogna “feregarsene”, ma esserne consapevoli e capire che l’effetto negativo può essere limitato ma non annullato.

Il motivo è molto semplice: immaginate di mettere una tassa che colpisca solo i ricchi. Cosa succede? Semplicemente che i ricchi ridurranno di conseguenza i loro consumi, e di conseguenza diminuirà al domanda di prodotti, ed andrà ad aumentare la disoccupazione: e chi è che rimarrà disoccupato? Tipicamente, i più deboli. (Questo effetto è particolarmente vero in Italia, dove la produzione interna punta – deve puntare – sulla qualità e alle fasce alte del mercato).

Spostiamo il peso sulle imprese? Anche qui il discorso è identico: le imprese saranno meno competitive e quindi ne risentirà l’occupazione.

Sulle banche? Vuol dire che saranno in grado di concedere meno prestiti e mutui, e ne risentirà chi ne ha più bisogno, cioè sempre le classi più basse.

Sullo stato? Allora diminuiscono i servizi (e/o la loro qualità), e anche in questo caso ne risentono le classi più deboli (un “ricco” può tranquillamente andare in un ospedale privato, ad esempio, e non ha problemi di pensione).

Come dicevamo prima, questo non vuol dire che bisogna dire “pazienza, i più poveri comunque sono condannati”: ma servirebbe essere consapevoli che l’economia è una “coperta corta”, ma strettamente interconnessa, e  non si può sperare di spostare il peso da un posto all’altro senza conseguenze.

L’economia è un sistema che funziona se funziona nel suo complesso: sarebbe bello che qualcuno proponesse soluzioni che guardassero al totale, anziché cercare di accontentare ora quello, ora quell’altro.

banknosie.comBanche, Risparmio, Investimenti e TradingEconomia,europa,italia,povertà,ricchezzaSpesso qualcuno ripete che il peso dei sacrifici non dovrebbe ricadere sulle classi più povere: sarebbe giusto che i sacrifici venissero chiesti a chi se lo può permettere, piuttosto che a chi fatica ad arrivare a fine mese. Un discorso logico, ma in realtà non realizzabile. Perché il peso dei...Opinioni e commenti su economia e finanza, investimenti e prestiti