0 Flares 0 Flares ×

L’esperienza del governo tecnico guidato da Mario Monti appare dunque destinata a chiudersi, aprendo alle preoccupazioni internazionali circa l’affidabilità dell’Italia e del governo che sostituirà questo.

Infatti, c’è una pressione populistica è forte per rimettere in discussione sia le nuove entrate che i tagli che erano stati programmati (di veda la questione delle Province, ad esempio). Il timore concreto è che più di qualche candidato proponga soluzioni non sostenibili.

Il grave errore del governo Monti è stato a nostro parere quello della comunicazione: è difficile chiedere sacrifici senza al contempo spiegare il perché. Ed è ancora più difficile se si considera che gli italiani hanno una cultura economica scarsa, così come è scarsa la capacità di guardare oltre il breve (quando non brevissimo) periodo.

Ad esempio, all’accusa di avere pensato di più alle banche che ai cittadini, anziché aggirare la risposta, sarebbe stato più efficace dire chiaramente “sì, perché senza banche non ci sono mutui, non ci sono vendite a rate, non ci sono prestiti alle imprese”.

 

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

banknosie.comBanche, Risparmio, Investimenti e TradingEconomia,italia,politica,societàL'esperienza del governo tecnico guidato da Mario Monti appare dunque destinata a chiudersi, aprendo alle preoccupazioni internazionali circa l'affidabilità dell'Italia e del governo che sostituirà questo. Infatti, c'è una pressione populistica è forte per rimettere in discussione sia le nuove entrate che i tagli che erano stati programmati (di veda...Opinioni e commenti su economia e finanza, investimenti e prestiti