Investire su singole azioni: un rischio

By | 10/05/2012
1 Flares 1 Flares ×

Se si vuole investire è meglio operare su singole azioni, oppure su fondi ed ETF? Non c’è una risposta assoluta, come sempre del resto, dato che dipende dal caso specifico e dagli obiettivi di investimento che ci si pone. Se parliamo però di investimenti rivolti al medio-lungo periodo, e non di day-trading, allora molti analisti concordano che è meglio preferire fondi o ETF.

Il motivo è che un fondo comunque effettua una prima diversificazione, che permette quindi di contenere il rischio: è molto pericoloso investire una parte significativa del proprio patrimonio nelle azioni di una singola società (come sottolineavamo in passato a proposito del caso Parmalat).

Spesso poi a questo si aggiunge il fatto che, investendo in singole azioni, quando si cerca poi di diversificare capita molto spesso che l’investitore acquisti azioni di settori collegati o correlati (quando non direttamente dello stesso settore): il risultato è che la diversificazione effettiva è molto bassa, ma l’investitore a volte non se ne rende conto, sottostimando così il rischio.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]