“Battere il mercato”: una sfida possibile?

2 Flares 2 Flares ×

Molti, se non quasi tutti, investitori si pongono come obiettivo quello che si dice “battere il mercato”, cioè quello di ottenere rendimenti maggiori rispetto a quelli medi del mercato di riferimento con cui ci si confronta.

Si tratta di un obiettivo molto comune, ma molto meno facile da ottenere di quel che molti credono: non solo, può avere effetti deleteri. La questione è che spesso per ottenere risultati sopra la media vengono usate strategie piuttosto complesse: il fatto è che “battere il mercato” è difficile, ma fare peggio del benchmark di solito è molto facile.

Di frequente il “difetto” delle strategie usate per battere il mercato è che per avere rendimenti elevati vanno ad innalzare il rischio. Di per sé è non sarebbe un problema, nella misura in cui si tratta di una scelta consapevole, ma purtroppo non sempre lo è.

La consapevolezza è la chiave per un investimento (o un risparmio) di successo. Non solo: più la strategia di investimento è complessa, maggiore deve essere la consapevolezza di quel che si sta facendo.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]