0 Flares 0 Flares ×

La crisi economica mette in difficoltà molti italiani: una situazione aggravata dal fatto che la cultura finanziaria degli italiani è carente e quindi diventa facile fare scelte errate nella gestione dei propri risparmi (per non parlare delle scelte economiche di più ampio respiro).

Una recente indagine condotta a livello internazionale da TNS per ING Direct evidenzia come ben il 46% degli italiani dichiara di non avere alcun tipo di educazione finanziaria. Tra quanti invece hanno risposto di avere una educazione finanziaria, il 25% è autodidatta: il 16% leggendo dei libri e il 9% informandosi attraverso internet, quotidiani o riviste e programmi televisivi. Solo il 18% ha ricevuto preparazione finanziaria a scuola, cui si aggiunge l’11% che ha intrapreso degli studi universitari legati all’economia e alla finanza.

Secondo la quasi totalità (91%) degli intervistati l’insegnamento delle basi finanziarie dovrebbe essere compito della scuola dell’obbligo o ad altre istituzioni.

Nonostante la scarsa preparazione finanziaria formale, gli italiani sembrerebbero cavarsela egregiamente rispetto agli altri risparmiatori europei (un dato in controtendenza con altre ricerche simili condotte in passato): nell’indagine è stato condotto un test di cinque domande per verificare la conoscenza del mercato finanziario e il funzionamento di mutui, depositi e investimenti, il 34% degli italiani ha risposto correttamente ad almeno 4 quesiti su 5, il 7% a tutti e cinque. Il 63% degli intervistati italiani ha ottenuto comunque la sufficienza, rispondendo bene a tre o più domande. Gli italiani si posizionano al secondo posto dopo la Turchia in questa graduatoria, mostrando una preparazione migliore anche di inglesi, tedeschi e francesi.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

banknosie.comBanche, Risparmio, Investimenti e Tradingcultura,Economia,educazione,finanza,italiaLa crisi economica mette in difficoltà molti italiani: una situazione aggravata dal fatto che la cultura finanziaria degli italiani è carente e quindi diventa facile fare scelte errate nella gestione dei propri risparmi (per non parlare delle scelte economiche di più ampio respiro). Una recente indagine condotta a...Opinioni e commenti su economia e finanza, investimenti e prestiti