8 Flares 8 Flares ×

L’Associazione Bancaria Italiana ha definito le caratteristiche del “conto di base”, il conto corrente a basso costo rivolto ai pensionati, per “compensare” le limitazioni nell’uso del contante. Le banche sono infatti ora tenute a offrire alla clientela un conto di base all’interno della propria offerta (così come anche Poste Italiane). La Convenzione che definisce i conti di base sarà operativa dal 1 giugno 2012.

Chi lo può avere

Il conto di base è rivolto, in diverse varianti, a tre tipologie diverse di utenti:

  • tutti i consumatori (compreso chi è già cliente della banca).
  • fasce socialmente svantaggiate della clientela, cioè coloro che hanno con un reddito ISEE annuo inferiore a 7.500 euro, che hanno diritto al conto senza spese e con l’esenzione dall’imposta di bollo;
  • pensionati che percepiscono pensioni fino a 1.500 euro mensili, che hanno diritto ad avere gratuitamente tutte le operazioni di gestione dei conti di base destinati all’accredito e al prelievo della pensione del titolare, ma eventuali servizi aggiuntivi richiesti possono essere a pagamento.

Le caratteristiche

Il conto di base, in generale, non è gratuito ma “include, a fronte di un canone annuale onnicomprensivo, un certo numero di operazioni annue per determinati servizi (incluse le relative eventuali scritturazioni contabili)”. Il vantaggio, in generale, è dato dalla trasparenza e dalla facilità di confronto delle proposte delle diverse banche.

Inoltre sono state definite alcune ulteriori caratteristiche:

  • Le commissioni per le operazioni aggiuntive “sono determinate sulla base di quelle applicate sui conti correnti con operatività media”;
  • Essendo il conto finalizzato a mettere a disposizione servizi di pagamento, la banca non consentirà scoperti di conto;
  • L’interesse attivo sulle somme depositate sarà zero (nessuna remunerazione).

Inoltre, alcune tipologie di utenti potranno avere condizioni speciali: per i pensionati alcuni servizi saranno gratuiti, mentre per le fasce socialmente svantaggiate il conto sarà completamente a costo zero.

Tra le limitazioni previste, è forse da citare il fatto che sono possibili solo 6 prelievi di contante allo sportello all’anno, un numero ridotto ma in ogni caso i prelievi tramite sportello bancomat sono illimitati, presso la rete della banca dove si ha il conto. Al contrario, i prelievi da sportelli bancomat di altre banche sono limitati a 12 l’anno.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

banknosie.comBanche, Risparmio, Investimenti e TradingABI,conto corrente,conto corrente di baseL’Associazione Bancaria Italiana ha definito le caratteristiche del “conto di base”, il conto corrente a basso costo rivolto ai pensionati, per “compensare” le limitazioni nell’uso del contante. Le banche sono infatti ora tenute a offrire alla clientela un conto di base all’interno della propria offerta (così come anche Poste...Opinioni e commenti su economia e finanza, investimenti e prestiti