Le banche e l’innovazione: come si evolveranno i servizi bancari?

By | 03/29/2012
1 Flares 1 Flares ×

L’ABI, l’Associazione Bancaria Italiana, ha assegnato i “premi per l’innovazione” nel corso del Forum ABI Lab di ieri. È interessante dare uno sguardo ai premi assegnati per capire in che direzione si stiano muovendo i servizi  bancari.

Già le tre categorie — clienti, digitalizzazione, sostenibilità –  dicono molto, in quanto fanno capire già di per sé quelli che sono i “filoni” di innovazione su cui puntano le banche.

Da un lato, si sente la necessità di rinnovare i metodi adottati per instaurare e consolidare le relazioni con i clienti (sia privati, che imprese e Pubblica Amministrazione). In quest’ambito sono stati premiati i progetti “Mondo Professionisti: nuova proposizione di valore dedicato ai liberi professionisti” di Cariparma (che ha ricevuto il riconoscimento “L’innovazione per il cliente retail”) e la “Start Up Initiative” di Intesa Sanpaolo (premio “L’innovazione per il Cliente Corporate e PA”). Inoltre è stato premiato il progetto “Portare la fibra ottica nell’area della Val di Cecina” della Cassa di Risparmio di Volterra, nella categoria “La banca vicina al territorio”. È degno di nota il fatto che due progetti premiati su tre siano specificamente rivolti alle piccole imprese (o perché si parla di liberi professionisti, o perché si parla di imprese appena costituite): si dice spesso che le PMI sono il motore dell’economia italiana, ma spesso nei fatti l’attenzione è centrata di fatto sulle grandi imprese.

Il secondo “filone” è quello dedicato alla digitalizzazione e all’applicazione di nuove tecnologie, nella consapevolezza che le nuove tecnologie possono portare un incremento di efficienza notevole nei in tutte le attività della banca: in questo senso, è interessante notare come i progetti premiati coprano quasi tutti gli ambiti possibili: processi interni, rapporti con i clienti, infrastrutture di pagamento. I tre progetti sono  “Attraverso i processi: efficienza, KM, competenze” di Federazione Toscana Bcc (riconoscimento “L’innovazione Interna e di processo”),  “Social Customer Care su Twitter” di WeBank (riconoscimento “I canali innovativi”),  “La nuova frontiera dei pagamenti unificati: UniPay” di Sgs Banco Popolare (riconoscimento “Le infrastrutture del futuro”).

La terza categoria di premi è invece dedicata alla sostenibilità ed in particolare alle iniziative a sostegno dello sviluppo sociale e della crescita, nella consapevolezza non solo del ruolo sociale che le banche dovrebbe avere ma anche del fatto oggettivo che se i clienti (o potenziali tali) non “stanno bene” anche la banca soffre, nel medio-lungo periodo. In questa categoria sono stati premiati due progetti: il progetto “Conto Tu Famiglia” di Unicredit si è guadagnato il riconoscimento “La banca per la crescita”, mentre il progetto “Rimesse Collettive” di Cariparma ha vinto il riconoscimento “La banca solidale”.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]