0 Flares 0 Flares ×

La fiducia degli italiani verso il mercato immobiliare è tornata a calare negli ultimi mesi: secondo l’indice di fiducia dei consumatori elaborato  da immobiliare.it, a ottobre 2011 solo il 45,3% degli italiani considera quello attuale come un buon momento per comprare casa, in netto calo rispetto al 54,0% di giugno. Secondo la rilevazione, che ha coinvolto un campione di circa 5.000 soggetti, ad influire non solo il contesto economico nel suo complesso, ma anche la politica di tagli che ha caratterizzato la manovra finanziaria.

È pero interessante notare che a fronte di una minor voglia di comprare, si ha una minor voglia di vendere (il 66% del campione ritiene che quello attuale non sia un buon momento per vendere), perché i venditori vogliono evitare il più possibile di “svalutare” gli immobili, e sono disposti per questo ad accettare tempi di vendita più lunghi o a rimandare la vendita a un momento più favorevole. Questo atteggiamento ha un effetto importante sul mercato immobiliare, perché fa sì che i prezzi tendano a non scendere: infatti, in un contesto (come quello attuale) in cui i prezzi tenderebbero a scendere, di fatto diminuisce l’offerta, creando così una spinta verso l’alto per i prezzi.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]