1 Flares 1 Flares ×

Nonostante l’andamento dei mercati globali (o meglio, proprio a causa di quello) l’oro continua a segnare quotazioni record, anche in un contesto in cui le altre commodity (rame e petrolio) vedono il prezzo scendere. Da inizio anno le quotazioni dell’oro sono salite del 35%. Come abbiamo sottolineato già qualche mese fa, è difficile capire se l’oro sia oggi sopravvalutato o meno. Abbiamo dato conto del fatto che diversi analisti iniziavano ad attendersi una repentina inversione di segno per il prezzo dell’oro, ma finora il mercato ha smentito i pessimisti.

Le preoccupazioni per una bolla continuano ad esserci: soprattutto perché a comprare oro ci sono anche diverse Banche Centrali, che potrebbero poi decidere di rimetterlo sul mercato per aumentare la loro liquidità, ma allo stesso tempo aumentando anche l’offerta di oro con effetti che potrebbero intaccarne i prezzi. Inoltre negli ultimi mesi è aumentata la domanda da India e Cina (rispettivamente +80% e +55% nel II trimestre 2011 rispetto allo stesso periodo del 2010): anche qui, è difficile capire come si possa sviluppare il trend futuro della domanda.

Eppure, è anche vero che finché la situazione economica resta incerta, sempre più investitori probabilmente si orienteranno all’oro come bene rifugio. Anche perché, sottolineano alcuni analisti, di bolla di parla da quando l’oro era a 500 dollari, e da allora il prezzo è salito del 270%. Come dire: può crescere ancora molto.

La preoccupazione però è un’altra: è indubbio che il prezzo dell’oro non possa crescere all’infinito. Una correzione prima o poi è quindi inevitabile: il che non è un fatto negativo perché  secondo alcuni analisti potrebbe allontanare dal mercato gli speculatori di breve termine, favorendo alla fine chi ha puntato sul medio-lungo periodo. Ma tutto dipende dalla violenza della correzione: dati gli andamenti dell’oro negli ultimi tempi, è possibile che gli investitori che hanno un occhio particolarmente attento al breve termine non siano poi pochi, e in questo caso vi è un’alta probabilità che si verifichi una “fuga dall’oro” che farebbe crollare le quotazioni.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

 

banknosie.comBanche, Risparmio, Investimenti e Tradingbolla,crisi,finanza,oro,speculazioneNonostante l’andamento dei mercati globali (o meglio, proprio a causa di quello) l’oro continua a segnare quotazioni record, anche in un contesto in cui le altre commodity (rame e petrolio) vedono il prezzo scendere. Da inizio anno le quotazioni dell’oro sono salite del 35%. Come abbiamo sottolineato già qualche...Opinioni e commenti su economia e finanza, investimenti e prestiti