0 Flares 0 Flares ×

Dalle ricerca di ING Direct sulle abitudini finanziarie dei consumatori italiani, di cui abbiamo già parlato qualche giorno fa, emerge un dato preoccupante: ben il 46% degli italiani non sa indicare quel sia il costo annuo del proprio conto corrente. Un dato decisamente preoccupante. Solo il 54% degli italiani dichiara di conoscere il costo annuo (la media di quanto dichiarato è 48,8 euro).

Se si va a vedere la conoscenza dell’Indicatore Sintetico di Costo (ISC) del conto corrente, il misuratore ufficiale reso obbligatorio da maggio 2010, le cose vanno ancora peggio: il 70% non lo conosce, e il 26% lo conosce “di nome”.

image

Abbiamo sottolineato più e più volte come sia necessario che i consumatori prestino maggiore attenzione alla “finanza spicciola”, e ci verrebbe da ripeterci anche qui. Concludiamo con una sola osservazione: per la nostra esperienza, quelli che si lamentano di più del fatto che le banche sono troppe costose, sono anche gli stessi che non prestano attenzione ai costi e non li sanno quantificare, salvo poi accorgersi che “sono troppi”. Il che spesso è vero: ma non sarebbe meglio prestare attenzione a come si spendono i propri soldi (cioè quali e quanti sono i costi) anziché lamentarsi che si è speso troppo?

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

 

Comments

Comments are closed.