0 Flares 0 Flares ×

Da qualche tempo, è in corso un’indagine dell’Antitrust sui costi previsti da alcuni conti correnti sui prelievi di contante allo sportello, che in qualche caso raggiungono un costo di quasi 3€. L’ABI ha contestato questa iniziativa (così come anche singole banche). Chi ha ragione?

È noto che ci siano diversi conti correnti che presentano costi elevati (in genere), ma in questo caso c’è qualche  dubbio che la questione sia quantomeno malposta. Ecco alcune domande che ci viene da fare:

  • A cosa serve ritirare i soldi allo sportello, se posso prelevarli gratuitamente tramite bancomat? Spesso infatti i conti che prevedono costi per il prelievo allo sportello sono conti orientati ad un utilizzo online, un elemento che non può essere trascurato.
  • È meglio un conto che prevede un costo per il prelievo di contante allo sportello, ma consente prelievi gratuiti dai bancomat di qualunque banca, oppure uno da cui si possono ritirare allo sportello gratuitamente, ma con cui i prelievi da sportelli bancomat di altri gruppi bancari sono a pagamento?
  • Se questo tipo di conti non è idoneo ad alcune fasce di popolazione, non sarebbe meglio incentivare la proposizione di conti dedicati a tali target, piuttosto che cercare di fare una soluzione intermedia che rischia di scontentare tutti?

A noi la risposta sembra abbastanza evidente. Ma ci piacerebbe sentire cosa ne pensate voi.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

Comments

  1. Secondo me, è un costo eccessivo… ma chi se ne frega?
    Nel senso che faccio parte del target proposto nel primo quesito.. al max prevedo di prelevare dallo sportello 1 volta l’anno.. quindi …. chi se ne frega ??? :) posso prelevare gratuitamente da tutti gli sportelli… questo mi basta.

    Non sono questi i problemi delle banche e che l’Antitrust dovrebbe indagare.

    Buona giornata.

Comments are closed.