0 Flares 0 Flares ×

La Banca d’Italia ha pubblicato il Bollettino Economico aggiornato a dicembre 2010. Molti fenomeni li abbiamo già evidenziati più volte, a partire dai ben noti problemi del debito sovrano in alcuni Paesi Europei, rallentamento delle economie europee negli ultimi trimestri del 2010, occupazione che non è ancora in ripresa significativa. Ci sembra comunque interessante segnalare il grafico seguente, che evidenzia le componenti di crescita (o di rallentamento) del PIL dal 2007 al terzo trimestre 2010.

image

L’aspetto che però probabilmente colpisce di più è l’incertezza circa l’andamento futuro (che rispecchia anche il sentiment che emerge dal sondaggio congiunturale di cui abbiamo parlato ieri):

Lo scenario potrebbe mutare in entrambe le direzioni – Questo quadro è circondato da forti elementi di incertezza. Da un lato, i rinnovati timori sulla sostenibilità dei debiti sovrani in alcuni paesi dell’area dell’euro potrebbero riflettersi in un aumento dei costi di finanziamento anche per il settore privato. Dall’altro lato, la crescita della domanda mondiale potrebbe rivelarsi più vigorosa di quella qui ipotizzata, pur rivista al rialzo al 7 per cento, circa un punto più che nello scenario delineato a luglio scorso. È essenziale che vengano rimossi gli ostacoli strutturali che hanno finora impedito all’economia italiana di inserirsi pienamente nella ripresa dell’economia mondiale.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

banknosie.comBanche, Risparmio, Investimenti e TradingEconomia,italia,pil,previsioniLa Banca d’Italia ha pubblicato il Bollettino Economico aggiornato a dicembre 2010. Molti fenomeni li abbiamo già evidenziati più volte, a partire dai ben noti problemi del debito sovrano in alcuni Paesi Europei, rallentamento delle economie europee negli ultimi trimestri del 2010, occupazione che non è ancora in ripresa...Opinioni e commenti su economia e finanza, investimenti e prestiti