0 Flares 0 Flares ×

Le banche italiane hanno forse sofferto la crisi meno di quelle di altri Paesi, ma lo scenario, per quanto sia lungi dall’essere “drammatico”, non appare neppure roseo. L’ultimo rapporto di Moody’s esprime  un outlook negativo sul comparto (anche se va detto che alcune banche hanno espresso aperta insoddisfazione per queste valutazioni). Le cause di questa valutazione starebbero soprattutto nei bassi livelli di capitale e riserve delle banche italiane, che potrebbero essere non sufficienti a far fronte a crescenti problemi attesi nella qualità degli attivi.

Non tutte le valutazioni sono però concordi in merito: val la pena ricordare che gli analisti di Citigroup valutano il comparto bancario italiano come “overweight”, ovvero “sovrapesare”, poiché i titoli delle banche del nostro Paesi in termini di capitalizzazione hanno perso molto più degli ultimi due anni rispetto ad altri paesi, quindi gli analisti ritengono vi siano  prospettive di rialzo.

In sostanza, la questione è strettamente legata a quella che sarà l’evoluzione dell’economia italiana nel suo complesso: dipende quindi se si dimostrerà solida  o meno, e di conseguenza, i crediti delle banche subiranno svalutazioni più o meno significative, dato che l’attesa è per un sistema bancario che farà da “moltiplicatore” più che da contrappeso alla crescita dell’economia.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

banknosie.comBanche, Risparmio, Investimenti e Tradingbanche,Economia,finanza,italiaLe banche italiane hanno forse sofferto la crisi meno di quelle di altri Paesi, ma lo scenario, per quanto sia lungi dall’essere “drammatico”, non appare neppure roseo. L’ultimo rapporto di Moody’s esprime  un outlook negativo sul comparto (anche se va detto che alcune banche hanno espresso aperta insoddisfazione per...Opinioni e commenti su economia e finanza, investimenti e prestiti