L’ecologia come leva economica

0 Flares 0 Flares ×

Si ripete spesso che l’ecologia ed il rispetto per l’ambiente siano fattori che vanno considerati non puri e semplici costi ma investimenti, ma non sempre poi alla fine l’approccio è realmente di questo tipo, rimanendo ancorati a tecnologie “inquinanti” perché non si ha chiaro quelli che possono essere gli effetti di scelte “ambientalmente responsabili“.

Una delle frontiere però dove i vantaggi si fanno sempre più sentire è quello del cosiddetto “Green IT, cioè dell’informatica “sostenibile”. In effetti la quantità di energia tipicamente consumata dai datacenter è tutt’altro che trascurabile: non solo per la quantità di corrente consumata dai server, ma anche per il raffreddamento delle sale server — come è facile immaginare, tanti server scaldano tanto, ed hanno quindi bisogno di un impianto di condizionamento molto potente per poter lavorare correttamente.

La quantità di energia che si può risparmiare aggiornando un datacenter è estremamente notevole: molto interessanti in questo senso i dati diffusi da MPS relativi  all’aggiornamento del Centro Elaborazione Dati di Siena. Stiamo parlando di un CED di discrete dimensioni: ora contiene 352 macchine. Il risparmio però e veramente impressionante: riduzione dei consumi di oltre 1,3 milioni di kWh in un anno (648 tonnellate in meno di emissioni di CO2), ed un risparmio economico di 261.000 euro all’anno. Qualcuno ha ancora dubbi che l’ecologia non sia un investimento redditizio?

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

3 pensieri su “L’ecologia come leva economica”

I commenti sono chiusi.