I mutui: un confronto nell’area Euro

0 Flares 0 Flares ×

Il Centro Studi e Ricerche dell’ABI ha condotto un’analisi sul settore immobiliare e dei mutui, che offre numerosi spunti interessanti per capire meglio come funziona il mercato dei mutui.

Innanzi tutto, c’è la conferma che il costo della raccolta è determinante per il livello dei tassi sui mutui. Un fatto reso evidente dagli ultimi mesi della crisi finanziaria: infatti, in precedenza era presente un trend di livellamento dei tassi dei mutui nell’area Euro, interrottosi proprio quando si è interrotto il trend di livellamento del costo della raccolta — come conseguenza della corsa verso i Paesi in condizioni economiche migliori e dalla “fuga” dei capitali dai paesi con economie meno stabili.

Inoltre i tassi mostrano una forte influenza dal rapporto tra il finanziamento e il valore dell’immobile: questo perché maggiore è la percentuale, maggiore è il rischio cui si espone chi presta il capitale.

Un altro aspetto determinante, che però viene generalmente sottovalutato, è l’efficienza della giustizia civile, che mostra una netta correlazione con il tasso di interesse dei mutui. Il motivo è del resto logico, dato che una giustizia inefficiente implica costi maggiori in caso di inadempienze. Il Centro Studi di ABI in questo senso stima che i tassi italiani “pagano” 50 punti base (lo 0,50%) per l’inefficienza della giustizia.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]