0 Flares 0 Flares ×

Si parla spesso di innovazione, di dare spazio a nuove idee. Una delle strade che contribuiscono a dare spazio alle nuove idee è anche quella dei concorsi quali “Il Talento delle Idee”, indetto da UniCredit con i Comitati Territoriali UniCredit e dai Giovani Imprenditori di Confindustria, proprio per valorizzare le migliori idee imprenditoriali innovative in Italia, che ha visto l’assegnazione dei premi nei giorni scorsi.I premi, per la cronaca, consistono (oltre che nella visibilità che questi eventi offrono) in finanziamenti personalizzati, un programma di master/Trainingoltre che premi in denaro rispettivamente di 25.000 euro per il primo classificato (15.000 e 10.000 rispettivamente per il secondo ed il terzo).

Certamente, non possono essere i concorsi l’unica strada per promuovere l’innovazione, ma quello che è il merito di queste iniziative è dimostrare che in Italia di idee ce ne sono.

Vediamo dunque anche chi sono stati i vincitori, dato che fornisce anche un’indicazione su quali siano i settori dove in Italia ci sono competenze e dove ci sono forse le maggiori prospettive di crescita.

Si aggiudica il primo posto Stefano Cassani di Plastic Sort, azienda di Imola, con la sua macchina per la separazione delle plastiche, in grado di individuare la natura del materiale e contemporaneamente separarlo, in tempi nettamente inferiori rispetto agli impianti presenti sul mercato, sfruttando le diverse proprietà elettriche delle plastiche. Secondo posto sul podio per la EPoS di Torino, grazie alla proposta di produrre matrici metalliche, destinate ai settori biomedicale e automotive, con grani sensibilmente più piccoli di quanto finora prodotto, sia a livello scientifico che industriale. A ritirare il premio Alessandro Daniele. Medaglia di bronzo a Michele Guala di Niso Biomed, azienda nata ad Aosta ma con sede a Torino, per la proposta di commercializzare il dispositivo MT 21-42, che integra e potenzia l’esame del tratto digestivo superiore, conducendo in tempo reale le analisi chimiche.

I numeri del Talento delle Idee parlano chiaro – ha commentato  Gabriele Piccini, Responsabile Retail Italy Network UniCredit Group-  Quando si creano le condizioni perché le buone idee emergano i giovani rispondono con entusiasmo. Insieme a Confindustria abbiamo costruito una rete di opportunità che ha raccolto oltre 270  domande, pervenute da tutta Italia, tutte qualitativamente rilevanti, tanto che ben 267 di queste sono  risultate idonee alla valutazione. Il 44% è stato presentato da imprenditori che non superano i 30 anni di età.  Abbiamo voluto privilegiare progetti che ancora non avessero dato vita ad un’impresa (ben il 64% delle domande ammesse) e realtà aziendali relativamente giovani, costituite da non più di 18 mesi”.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

banknosie.comBanche, Risparmio, Investimenti e TradingEconomia,innovazione,italiaSi parla spesso di innovazione, di dare spazio a nuove idee. Una delle strade che contribuiscono a dare spazio alle nuove idee è anche quella dei concorsi quali “Il Talento delle Idee”, indetto da UniCredit con i Comitati Territoriali UniCredit e dai Giovani Imprenditori di Confindustria, proprio per valorizzare...Opinioni e commenti su economia e finanza, investimenti e prestiti