0 Flares 0 Flares ×

“Rubiamo” un altro grafico, dal blog di Paul Kedrosky Infectious Greed che mostra gli aggiustamenti fiscali che saranno necessari nei prossimi anni in diversi Paesi, per stabilizzare il debito pubblico (come percentuale del PIL), e la contrazione che ciò comporta nella spesa interna, tra il 2010 e il 2030. Come si vede, in diversi Paesi — in testa USA e Giappone sono destinati ad aggiustamenti importanti: un fatto che potrebbe andare a impattare sullo sviluppo degli scenari economici (ricordiamoci il peso dei consumatori americani sulla domanda globale) così come sugli equilibri economici.

Si notano anche quelle che potrebbero le ragioni delle “preoccupazioni” sui conti pubblici di paesi quali la Francia e il Regno Unito, di cui avevamo accennato ieri.

via Infectious Greed
via Infectious Greed

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

banknosie.comBanche, Risparmio, Investimenti e Tradingdebito pubblico,europa,italia,pil,USA'Rubiamo' un altro grafico, dal blog di Paul Kedrosky Infectious Greed che mostra gli aggiustamenti fiscali che saranno necessari nei prossimi anni in diversi Paesi, per stabilizzare il debito pubblico (come percentuale del PIL), e la contrazione che ciò comporta nella spesa interna, tra il 2010 e il 2030....Opinioni e commenti su economia e finanza, investimenti e prestiti