La disoccupazione in Spagna: un approfondimento

2 Flares 2 Flares ×

E’ il caso di spendere qualche parola per comprendere meglio quello che sta succedendo in Spagna, che molti analisti vedono come una potenziale “nuova Grecia”, soprattutto a causa dell‘elevato tasso di disoccupazione (che avrebbe superato il 20%).

Per comprendere il livello di disoccupazione è importante evidenziare che secondo alcune stime (Natixis) prima della crisi economica circa il 30% delle forza lavoro sarebbe stata impegnata nel settore immobilare o nell’indotto. Livelli decisamente non sostenibili, permessi solo dalla bolla immobiliare, che avrebbero dovuto segnare un campanello d’allarme: purtroppo è difficile che qualcuno freni il formarsi di una bolla quando questa sembra generare ricchezza ed occupazione, per quanto chiaramente non sostenibili.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

http://www.banknoise.com