0 Flares 0 Flares ×

Rispondiamo ad un quesito che ci è stato posto: l’incremento della volatilità dei cambi dell’Euro, dovuti alla crisi greca, rende questo momento buono per investire nel Forex (il mercato delle valute)?

La risposta è — come quasi sempre — “dipende“. L’investimento in valute è comunque un investimento con una componente di rischio, e quindi non ci possono essere certezze. Va doverosamente aggiunta un’altra avvertenza, e cioè quella di evitare di pensare di essere più furbi o intelligenti degli investitori professionisti: non crediate che se ci fossero affari sicuri al 100%, questi non cercherebbero di trarne vantaggio.

Fatte queste premesse,  se si ritiene che vi saranno dei trend specifici nel futuro, può essere una buona idea sfruttarli: ma è bene ricordare che questa valutazione deve essre fatta sulla base dei dati attuali e soprattutto delle prospettive future. In altre parole, va evitata la logica “prima il prezzo era x, adesso è y, per cui il trend sarà un ritorno verso x”, in cui talvolta cadono alcuni investitori.

Oltre ad un’accurata valutazione dell’investimento, è importante investire una cifra proporzionale alla propria propensione al rischio (ed ovviamente, al proprio patrimonio disponibile — cioè al netto di quello impegnato per spese “in corso” o pianificate).

Una volta fatte tutte queste valutazioni, si può procedere ad investire.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

Comments are closed.