16 Flares 16 Flares ×

Cosa c’entra la crisi finanziaria della Grecia e Goldman Sachs? Più di quello che a prima vista si potrebbe pensare, secondo quanto riporta il New York Times.

Infatti, Goldman Sachs avrebbe prestato “di nascosto” fin dal 2001 diversi miliardi di dollari al governo greco. “Di nascosto” perché il tipo di transazioni effettuate erano sotto forma di operazioni valutarie, e non sotto forma di prestiti. Operazioni perfettamente legali e lecite, ma che secondo alcuni analisti avrebbero “ingannato” le autorità europee (così come gli  gli investitori) circa l’effettiva solidità dei conti della Grecia.

In pratica, questo tipo di transazioni avrebbe consentito alla Grecia di “vivere al di sopra delle proprie possibilità”, con conti che figuravano come aderenti ai requisiti richiesti dall’area Euro ma senza in realtà rispettarli effettivamente.

Secondo questi analisti, sotto accusa non ci sarebbe solo l'”avidità” dei banchieri di Wall Street, ma anche (e forse soprattutto), la scarsa lungimiranza della classe politica, che — in quasi ogni Paese, e di qualunque parte politica — avrebbe la tendenza a cercare di rinviare i problemi anziché proporre sacrifici per risolverli.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

banknosie.comBanche, Risparmio, Investimenti e Tradingdebiti,euro,finanza,Goldman Sachs,GreciaCosa c'entra la crisi finanziaria della Grecia e Goldman Sachs? Più di quello che a prima vista si potrebbe pensare, secondo quanto riporta il New York Times. Infatti, Goldman Sachs avrebbe prestato 'di nascosto' fin dal 2001 diversi miliardi di dollari al governo greco. 'Di nascosto' perché il tipo di...Opinioni e commenti su economia e finanza, investimenti e prestiti