0 Flares 0 Flares ×

Avrete sicuramente sentito tutti della proposta di aumentare il limite di velocità a 150Km/h nelle autostrade a tre corsie dove è presente il sistema Tutor, che (oltre a numerose voci concordi) ha sollevato diverse polemiche.

Una critica che ho trovato particolarmente interessante, perché a mio parere dimostra come sia distorta la percezione di leggi e regole in Italia, è che “adesso nessuno rispetta il limite dei 130 e va a 150, se si alza il limite, tutti andranno a 170“. Insomma: l’idea è quella che le leggi sono fatte per non essere rispettate.

A mio parere, è molto più equa ed efficace una legge meno severa ma applicata, che una legge restrittiva che “pesca” colpevoli in modo più o meno casuale. Oltre che “restrittiva” aggiungerei anche “non condivisa”, e che i limiti di velocità siano di fatto riconosciuti (in molti casi) come ingiusti è dimostrato dal divieto posto a vigili di “nascondersi” per fare le multe — e quindi di non dare la possibilità ai guidatori di rallentare.

Anche perché, a quanto ne so, attualmente il “Tutor” è attivo solo per poche ore al giorno, proprio perché l’idea è quella di “pescare” a campione gli automobilisti indisciplinati. Non è meglio allora essere un po’ più tolleranti, ma fare rispettare le regole?

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

banknosie.comBanche, Risparmio, Investimenti e Tradingattualità,italiaAvrete sicuramente sentito tutti della proposta di aumentare il limite di velocità a 150Km/h nelle autostrade a tre corsie dove è presente il sistema Tutor, che (oltre a numerose voci concordi) ha sollevato diverse polemiche. Una critica che ho trovato particolarmente interessante, perché a mio parere dimostra come sia distorta...Opinioni e commenti su economia e finanza, investimenti e prestiti