0 Flares 0 Flares ×

Mentre molti gioiscono dei dati positivi che indicano un inizio di ripresa economica, non sono neppure pochi quelli che esprimono una certa preoccupazione per i dubbi sulla sostenibilità dei risultati raggiunti. Che non deriverebbero da un risanamento dell’economia, come dovrebbe essere, ma da una ripresa di quelle che sono state le peggiori prassi che hanno causato la bolla finanziaria.

  • Gli ottimi risultati della finanza nei mesi passati sono da ricondurre in gran parte al carry trade (la pratica speculativa consistente nel prendere a prestito del denaro in paesi con tassi di interesse più bassi, per cambiarlo in valuta di paesi con un rendimento degli investimenti maggiore in modo sia da ripagare il debito contratto sia da ottenere un guadagno con la medesima operazione finanziaria). Inutile dire che “sotto accusa” sono i tassi azzerati che si hanno negli USA. Anzi, come sottolinea Nouriel Roubini, in realtà i tassi USA sarebbero in realtà negativi, tenendo conto della svalutazione in corso del dollaro .
  • Una maggiore e più chiara regolamentazione dei mercati, un’esigenza tanto sottolineata da tutti, sembra in realtà lontana. Anzi, The Big Picture sottolinea come in realtà in USA sia in corso una “deregolamentazione occulta”, che con la “scusa” di aiutare le piccole imprese va ad eliminare alcune regolamentazioni sui bilanci, introducendo minore trasparenza e quindi “annebbiando la vista” agli investitori. Perché, se l’obbiettivo fosse semplicemente quello di supportare le piccole imprese, non ci sarebbe nessun bisogno di cambiare le regole contabili, ma al massimo la strategia dovrebbe essere quella di modificare le politiche fiscali. In effetti, è legittimo il dubbio che se cambiando le regole contabili si ottiene un vantaggio, questo sia perché si ha maggiore libertà di scrivere  quello che si vuole nei bilanci.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

banknosie.comBanche, Risparmio, Investimenti e Tradingcrisi,Economia,finanza,speculazioneMentre molti gioiscono dei dati positivi che indicano un inizio di ripresa economica, non sono neppure pochi quelli che esprimono una certa preoccupazione per i dubbi sulla sostenibilità dei risultati raggiunti. Che non deriverebbero da un risanamento dell'economia, come dovrebbe essere, ma da una ripresa di quelle che sono...Opinioni e commenti su economia e finanza, investimenti e prestiti