0 Flares 0 Flares ×

Abbiamo avuto più volte avuto modo di sottolineare come purtroppo l’Italia sia uno dei paesi dell’OCSE dove la produttività è minore, con effetti che si ripercuotono anche sui salari.
È interessante analizzare il problema anche da un altro punto di vista, e cioè di come nel tempo si accumulino i gap che volta per volta possono sembrare apparentemente piccoli. Infatti è anche in quest’ottica che va vista la situazione economica italiana di oggi, non certo brillante: il fatto che oggi la contrazione del PIL è maggiore che in molti altri Paesi Europei va messo anche in relazione con il fatto che negli anni precedenti (di espansione economica) la crescita è stata inferiore.
Insomma, un dato che spinge a riflettere sul fatto che il nostro Paese necessita di profonde riforme, se vuole mantenere il passo con i Paesi più avanzati.

Infatti, andando vedere la crescita cumulativa del PIL dal 1995 al 2009, si può notare come la crescita complessiva in questo periodo dell’Italia presenti un gap significativo rispetto a Paesi come la Francia, la Germania, il Regno Unito o la Spagna, con il nostro Paese che registra un complessivo +21,05%, contro il +45,33% del Regno Unito, +32,99% della Francia o +53,33% della Spagna.

Ecco allora un grafico che confronta i tassi di crescita di vari Paesi (Italia, Germania, Francia, Regno Unito, Olanda, Belgio, Spagna, Irlanda e USA) dal 1995 al 2008. Per ciascun Paese, è preso come riferimento il PIL del 1994 ed è mostrato l’effetto cumulativo delle variazioni annuali del PIL. Si nota come, purtroppo, l’Italia sia il Paese dove si riscontra la crescita minore.

Crescita cumulativa del PIL in vari Paesi dal 1995 al 2008 (per ciascuno, base di riferimento rispettivo PIL del 1995=
Crescita cumulativa del PIL in vari Paesi dal 1995 al 2008 (per ciascuno, base di riferimento rispettivo PIL del 1995)

Questa differenza di crescita diventa ancora più evidente se si inserisce nel confronto anche un Paese quale l’Irlanda, che ha visto una crescita significativa nel periodo:

Crescita cumulativa del PIL, vari Paesi, 1995-2008
Crescita cumulativa del PIL, vari Paesi, 1995-2008

I dati vengono dal CIA World Factbook (e dal relativi archivi pubblicato dall’Univesity of Missouri – S. Louis), ed è bene segnalare che vanno considerati indicativi, in quanto i dati di ciascun anno sono costituiti comunque dalle stime dell’anno precedente (non sono dati consuntivi, quindi): ma in ogni caso non inficiano quello che è il ragionamento generale, dato che i dati sono comunuque omogenei.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

Comments are closed.