0 Flares 0 Flares ×

Nonostante lo sforzo per trovare segnali postivi di uscita dalla recessione (per i quali per il momento si guarda soprattutto alla Cina e al Giappone), la situazione soprattutto degli USA continau ad essere tutt’altro che rosea.

In questo senso, sono significativi i dati relativi al trasporto di merci negli Stati Uniti. Infatti, il trasporto di merci è un’importante indicatore che misura la circolazione delle merci, e quindi dell’attività economica generale.

Secondo i dati della American Trucking Association, l’indice relativo al trasporto di merci su gomma è diminuito del 2,2% in aprile 2009, meno in confronto al -4,5% di marzo, ma è il 13,2% in meno rispetto ad aprile 2008, che è il risultato annuale peggiore degli ultimi anni.

Si tratta di un dato che è probabilmente da imputare al fatto che vi è una generalizzata revisione dei livelli di scorta: in altre parole, le aziende si aspettano di vendere meno, quindi tengono meno merce in magazzino, e quindi ne ordinano meno. Da questo punto di vista, il dato ottimisticamente può essere considerato una ripercussione ritardata della crisi, ma è certamente il segnale che la crisi è più che presente, soprattutto per quanto riguarda l'”economia reale”.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]