0 Flares 0 Flares ×

In questi giorni forse avrete notato la pubblicità di Generali, che propone un investimento con un rendimento del 7%. Innanzi tutto, è bene precisare che si tratta di una polizza assicurativa, e non di un investimento in titoli, o un conto di deposito, o un pct, e per cui a nostro parere è un investimento che andrebbe affrontato con una logica adeguata, ben consapevoli di cosa si sta scegliendo.

Concentrandoci sul rendimento, l’aspetto fondamentale è che quello indicato non è quello annuale, ma complessivo nei tre anni di durata della polizza: nelle prime pubblicità questo elemento non era chiaro, anche se adesso sembra che Generali stia evidenziando meglio questo punto, tutt’altro che secondario. Infatti, sulla base un rendimento del 7% in tre anni vuol dire in realtà 2,28% annuale (considerando una capitalizzazione annuale), un livello ben più “normale”. A dir la verità, nelle condizioni contrattuali viene indicato un rendimento garantito del 2,50%, che darebbe un risultato leggermente diverso: il 7% dovrebbe (non è chiarissimo il contratto) essere dato dalla capitalizzazione degli interessi meno i costi di gestione (il “caricamento percentuale”). A questi costi di gestione si sommano i diritti di emissione fissati in 10 Euro. L’importo minimo che è possibile investire è invece 5.000 Euro.

Il contratto si proroga automaticamente a scadenza, per altri 7 anni, se non viene fatta una richiesta in senso contrario dal beneficiario della polizza: come detto, stiamo parlando di un contratto di assicurazione che quindi richiede anche le necessarie attenzioni. Dopo la scadenza dei tre anni, il capitale viene investito nella Gestione separata GESAV, e la rivalutazione annuale delle prestazioni sarà attribuita in funzione del rendimento conseguito.

È in ogni caso possibile “uscire” dall investimento già prima della scadenza dei tre anni, anche se a fronte di un rendimento minore. Infatti, recedendo alla scadenza del primo anno viene riconosciuto un rendimento dell’1,50%, mentre alla scadenza del secondo il rendimento complessivo è del 4,00% (che vuol dire circa 1,98% annuo, capitalizzato). È possibile anche recedere in periodi intermedi, nel qual caso viene riconosciuta la corrispondente frazione:
Ad esempio, in caso di riscatto dopo due anni e mezzo, viene garantito il 105,5% del premio versato, calcolato come 104% (garantito alla scadenza dei due anni) + (107% – 104%) × 6/12.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

Ricerche Frequenti:

  • generali one opinioni
  • generali 7 garantito
banknosie.comBanche, Risparmio, Investimenti e Tradingassicurazioni,generali,investimentiIn questi giorni forse avrete notato la pubblicità di Generali, che propone un investimento con un rendimento del 7%. Innanzi tutto, è bene precisare che si tratta di una polizza assicurativa, e non di un investimento in titoli, o un conto di deposito, o un pct, e per cui...Opinioni e commenti su economia e finanza, investimenti e prestiti