0 Flares 0 Flares ×

Un altra puntata della carrellata sull’economia delle Regioni Italiane, e questa volta ci spostiamo al sud, per esaminare il caso della Sicilia.

L’economia delle Regioni del sud Italia nel 2008 ha sofferto la crisi economica più della media nazionale. La Sicilia, secondo le stime riportate dalla banca d’Italia, ha subito una contrazione del PIL leggermente minore che la media delle regioni dell’area, anche se questa può essere considerata una magra consolazione.

È significativo notare che il deterioramento degli indici legati all’industra era già iniziato a fine 2007, tendenza negativa che si è rafforzata nel 2008, a causa dell’ulteriore contrazione della domanda, con riflessi anche sull’occupazione, che era già in calo nel 2007, interrompendo una serie di anni che avevano registrato una riduzione del tasso di disoccupazione, che però è il più alto d’Italia.

Particolarmente significativo è stato il calo delle esportazioni nei Paesi dell'”Area Euro”, scese di oltre il 20% rispetto al 2007. Il calo è leggermente meno imponente se si considerano anche le esportazioni di prodotti petroliferi. Al contrario, le esportazioni dirette verso il resto dell’Europa sono leggermente aumentate, mentre si è registrata una tenuta riguardo le esportazioni dirette negli altri continenti. Purtroppo però il risultato complessivo rimane molto negativo, dato che è proprio l’area Euro il mercato di sbocco principale per le esportazioni siciliane, pesando quasi per la metà.

Nonostante tutto, secondo i dati della Banca d’Italia, la percentuale di aziende che ha chiuso l’anno in utile è scesa, ma in misura relativamente contenuta (dal 58% al 52%), ma è rimasta all’incirca costante la percentuale di aziende che hanno chiuso il bilancio in passivo (circa il 24%), mentre è aumentata la fetta di aziende con il bilancio sostanzialmente in pareggio. Un dato che se da un lato indica un contenimento dei danni, deve essere visto assieme al fatto che le imprese avrebbero ridotto gli investimenti in misura significativa, fatto che potrebbe rischiare di compromettere la competitività nel medio periodo.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

Comments are closed.