Sondaggio: il futuro dei pagamenti è la moneta elettronica

0 Flares 0 Flares ×

Secondo un sondaggio di ISPO, due italiani su tre pensano che il futuro dei pagamenti sarà la cosiddetta “moneta elettronica”, cioè le carte di debito e di credito. E’ interessante notare che, a quanto sembra, i più convinti delle qualità di queste modalità di pagamento sia proprio chi possiede già carte di questo tipo (una fetta comunque molto diffusa della popolazione, considerata la diffusione anche della semplice tessera bancomat).

Ovviamente, è prevedibile la contestazione che essendo il sondaggio stato commissionato da Pagobancomat e VISA, i risultati erano immaginabili. Va in ogni caso dato atto che il contante presenta rischi (in particolare di smarrimento e furto) che a ben vedere sono in genere ben più elevati di quelli che si corre pagando con carta di debito o di credito. A questi vantaggi, evidenziati dal sondaggio, si aggiunge il vantaggio di non avere problemi di resto, senza contare il fatto che in una certa misura il pagamento tramite carta protegge dalle truffe (sia in quanto chi riceve il denaro viene “tracciato”, sia in quanto in alcuni casi le carte di credito prevedono un rimborso in caso di truffe), soprattutto se si attivano i sistemi di notifica ed allarme che ormai quasi tutte le carte prevedono (cosa che in realtà sembra non tutti facciano).

La moneta elettronica quindi, può effettivamente offrire una maggiore semplicità nei pagamenti, a patto però di rispettare alcune semplici regole di “igiene finanziaria”, la prima è quella di mantenere sotto controllo le spese, cosa che per qualcuno può essere più difficile con pagamenti elettronci, e di non abusare delle possibilità di finanziamento offerte dalla maggior parte delle carte di credito.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]