0 Flares 0 Flares ×

In dicembre, la vendita di nuove case in USA ha raggiunto il minimo storico dal 1963, da quando il Census Bureau registra il dato, quasi il 45% in meno rispetto a dicembre 2007.

Si tratta indubbiamente di un dato decisamente negativo, ma se ne può dare comunque una lettura ottimistica, dato che a questo punto si entra in una evidente situazione che potremmo definire di “ipervenduto“, per cui ci avviciniamo probabilmente ad una situazione in cui lo scenario economico USA può finalmente stabilizzarsi. Chiaramente, questo non sarà probabilmente un processo immediato, dato che il mercato degli immobili è strutturalmente illiquido, ed è calcolato che al tasso di acquisto attuale, le abitazioni attualmente in vendita sono sufficienti a soddisfare la domanda per circa 13 mesi (anche questo un record), per cui saranno possibili altri ribassi nel breve periodo.

Banche e Risparmio [http://banche.blogspot.com]
Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]
Banche e Risparmio ha cambiato indirizzo: aggiorna i tuoi link con il nuovo indirizzo www.banknoise.com!

banknosie.comcase,crisi,prezzi,USAIn dicembre, la vendita di nuove case in USA ha raggiunto il minimo storico dal 1963, da quando il Census Bureau registra il dato, quasi il 45% in meno rispetto a dicembre 2007.Si tratta indubbiamente di un dato decisamente negativo, ma se ne può dare comunque una lettura ottimistica,...Opinioni e commenti su economia e finanza, investimenti e prestiti