Il default dell'Ecuador

0 Flares 0 Flares ×

Il 15 dicembre scorso, l’Ecuador ha mancato il pagamento degli interessi sui titoli di stato, entrando così in default. Si è trattato di una sorta di scelta “politica”, almeno ufficialmente, dato che la somma non è in realtà enorme (rispetto al bilancio di uno stato), circa 30 milioni di dollari. “Mossa politica” perché il governo sosterrebbe che i titoli emessi sarebbero “illegittimi e illegali“, e pertanto starebbe pianificando un riacquisto (“a sconto”, probabilmente circa 30 centesimi a dollaro) di circa 3.200 milioni di dollari di titoli emessi.

Certo è che in realtà la decisione avviene in un momento di crollo del prezzo del petrolio (che è un elemento importante nell’export del paese), che pone l’Ecuador in grossa difficoltà, anche dal punto di vista delle mancate entrate fiscali.

Il default dell’Ecuador dovrebbe comunque avere effetti limitati anche sui paesi dell’area latino americana, almeno questo è quello che sostengono diversi analisti, andando a vedere cosa è successo nel caso del precedente default del paese, nel 1999.

Banche e Risparmio [http://banche.blogspot.com]
Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]
Banche e Risparmio ha cambiato indirizzo: aggiorna i tuoi link con il nuovo indirizzo www.banknoise.com!

Ricerche Frequenti:

  • default equador