0 Flares 0 Flares ×

Nei giorni scorsi ci sono state un paio di aste di Titoli di Stato USA che hanno segnato dei record (minimi) di rendimento.

Infatti, lunedì scorso il Tesoro USA ha “venduto” 27 miliardi di titoli trimestrali con un rendimento dello 0,005%, mentre martedì sono stati venduti 30 miliardi di titoli quadri-settimanali con un interesse di zero.

Questi rendimenti sono dovuti alla corsa all’acquisto di Titoli di Stato USA, che per quanto l’economia americana sia in difficoltà sembrano rimanere comunque percepiti come un “porto sicuro” per gli investitori.

Si tratta di uno scenario piuttosto particolare, infatti la situazione ha due conseguenze-chiavi di lettura da evidenziare:

  • da un lato, riduce il costo del debito pubblico per gli USA, con la conseguenza di alleggerire anche il costo della crisi per gli Stati Uniti
  • dall’altro è un segnale evidente che gli investitori sono ancora molto timorosi, dato che sono disposti ad accettare zero interessi anziché acquistare azioni (e finanziare le aziende), cosa che potrebbe condurre verso un periodo di stagnazione.

Banche e Risparmio [http://banche.blogspot.com]
Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

Banche e Risparmio ha cambiato indirizzo: aggiorna i tuoi link con il nuovo indirizzo www.banknoise.com!

banknosie.comrendimento,titoli di stato,USANei giorni scorsi ci sono state un paio di aste di Titoli di Stato USA che hanno segnato dei record (minimi) di rendimento.Infatti, lunedì scorso il Tesoro USA ha 'venduto' 27 miliardi di titoli trimestrali con un rendimento dello 0,005%, mentre martedì sono stati venduti 30 miliardi di titoli...Opinioni e commenti su economia e finanza, investimenti e prestiti