0 Flares 0 Flares ×

Non voglio passare per un difensore degli alcolizzati, ma la proposta di ridurre il limite massimo di alcol alla guida da 0.5 a 0.2 mi pare un caso estremamente interessante dell’approccio italiano alla (non) soluzione dei problemi. Che è difficile qualificare in altro modo se non “non siamo in grado di far rispettare le leggi, quindi le rendiamo più severe per fare vedere che facciamo qualcosa“.

Perché? Perché se è vero che ci sono molti casi di cronaca che mantengono tragicamente di attualità il tema della guida in stato di ebbrezza, è anche vero che in questi casi i guidatori hanno nel sangue tassi alcolemici che sono già ben oltre i limiti attuali, e che se ne disinteressano in modo evidente.

Ora, da un punto di vista logico non è chiaro come chi guida con un tasso di 1.5 possa essere frenato dalla riduzione del tasso da 0.5 a 0.2. Perché, è bene evidenziare, sotto accusa non è chi guida con un tasso di 0.3 o 0.4 (che con le norme proposte verrebbe adesso punito), ma chi già oggi è oltre i limiti. Anzi, era oltre i limiti anche con i limiti più vecchi di 0.8.

Quindi è evidente che il problema è totalmente diverso, e cioè che vi è un’incapacità di far rispettare le regole che ci sono. E la soluzione diventa aggiungerne di nuove. Un problema che non è certamente solo relativo alla guida in stato di ebbrezza.

Il problema è che essendo un argomento che va di moda, è purtroppo improbabile che qualcuno alzi la mano e dica “questa è una stupidaggine“, anche a causa della pressione che i media esercitano su questo argomento. Come ho scritto all’inizio non sono certo qui a difendere chi guida ubriaco, certo è che già 0.5 è un limite certamente basso. Basti pensare che, ad esempio, guidare usando il “socialmente accettabile” vivavoce ha effeti più o meno equivalenti ad un tasso alcolico di 0.7-0.9. Oppure, andando ancora più sul banale, anche un semplice, pasto un po’ pesante causa all’incirca gli stessi effetti di un tasso alcolico intorno a 0.4. Stessi effetti se uno guida con qualche linea di febbre.

Il problema di fondo è a mio parere che in Italia si ha sempre più la tendenza a voler sostituire il buon senso con la legge, con il risultato di renderla ridicola e alla fine inefficace, perché non è più in grado di distinguere tra comportamenti innocui e dannosi.

Banche e Risparmio [http://banche.blogspot.com]
Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

Banche e Risparmio ha cambiato indirizzo: aggiorna i tuoi link con il nuovo indirizzo www.banknoise.com!

Ricerche Frequenti:

  • Abbassare 0 3 tasso
  • guida con la febbre ubriaco
banknosie.comcronaca,italiaNon voglio passare per un difensore degli alcolizzati, ma la proposta di ridurre il limite massimo di alcol alla guida da 0.5 a 0.2 mi pare un caso estremamente interessante dell'approccio italiano alla (non) soluzione dei problemi. Che è difficile qualificare in altro modo se non 'non siamo in...Opinioni e commenti su economia e finanza, investimenti e prestiti