0 Flares 0 Flares ×

Secondo i dati del Dipartimento per il Commercio, la vendita di nuove case negli Stati Uniti a settembre 2008 è stata del 33% in meno rispetto a settembre 2007. Un dato di per sé non certo sorprendente. Però ci sono una serie di dati interessanti: il primo riguarda il fatto che i prezzi continuano a scendere, rispetto al 2007 i prezzi sono scesi di circa il 10%. Anche qui poche sorprese.

Il dato più interessante è che iniziano a diminuire le case invendute: avevamo visto qualche tempo fa come spesso i venditori possano trovare conveniente non vendere piuttosto che vendere a prezzi più bassi. Siamo probabilmente arrivati al punto che però l’esigenza di liquidità è sufficientemente elevata da spingere comunque alla vendita. E’ un passaggio importante per poter avere la normalizzazione del funzionamento mercato immobiliare, e la sua stabilizzazione (per la cronaca, è già il secondo micro-segnale di potenziale stabilizzazione nel giro di breve tempo).

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]