0 Flares 0 Flares ×

Forse avete sentito la notizia che Bankrate.com ha comprato il blog Bankaholic per 15 milioni di dollari. Bankaholic è un blog che parla di banche, conti correnti e di deposito, prestiti, ecc. per cui possiamo dire che ha molte affinità con il nostro blog. L’aspetto interessante dell’operazione è che, alla fin fine, non sembra che Bankaholic faccia numeri enormi in termini di visite, nè è poi tanto ricco di contenuti… per carità, non è che sia fatto particolarmente male, semplicemente, 15 milioni di dollari mi sembra una cifra un po’ esagerata. Facendo un calcolo spannometrico tenendo conto delle differenze di target e di visitatori, allora probabilmente questo blog dovrebbe valere tra 2 e i 3 milioni di dollari. Che personalmente non mi dispiacerebbe, e possiamo organizzare una vendita se qualcuno è interessato.

Però purtroppo credo che la spiegazione sia un altra (ed è per questo che ne parliamo): il mondo della finanza in USA è ancora lontano dal rinunciare agli eccessi. Partendo dal presupposto che il valore di un’azienda è proporzionale alla sua capacità di produrre reddito futuro (come abbiamo più volte ricordato), allora vuol dire che Bankrate si aspetta di guadagnare grosse cifre con l’acquisto di Bankaholic. Perché un’impresa possa guadagnare con un blog, le strade sono essenzialmente due: vendere spazi pubblicitari, oppure vendere direttamente dei servizi di qualche tipo. In ogni caso, deve esserci qualcuno disposto a pagare (a caro prezzo) gli spazi pubblicitari o i servizi. È possibile che sia così, ma la sensazione è che si sia partiti dall’idea che le società finanziarie continueranno (riprenderanno) a fare grossi utili, tali da permettersi grosse spese. Un’idea che però fa a pugni con la necessità urgente del mondo finanziario di rendersi conto che non ci sono “soldi facili” — tant’è vero che per certi versi si può sintetizzare la crisi finanziaria attuale dicendo che i grossi profitti fatti negli anni scorsi, profitti non erano — e quindi è necessario che “si abbassino i toni”, necessità che la dimensione della spesa per l’acquisto di Bankaholic sembra dimostrare che non è stata ancora colta.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

Comments

  1. Un consiglio: dovrebbe passare ad un dominio proprio, non legato a blogspot. Magari fatto in wordpress.. Comunque se si continua cosi’, prima o poi ci potra’ guadagnare parecchio :D Magari si inizia con la descrizione dei prodotti offerti dalle varie banche e piazzamento di pubblicita’ del settore finanziario..

Comments are closed.