Cos'è l'economia?

0 Flares 0 Flares ×

Cos’è l’economia? Una domanda apparentemente banale, ma neppure troppo: probabilmente sono molti a non rendersi del tutto conto della portata di questa materia, che forse qualcuno considera in modo un po’ negativo, associandola più o meno consciamente ad atteggiamenti quali avidità, insensibilità, grettezza. Mi pare interessante spendere qualche parola sull’argomento, sperando vi possa offrire qualche spunto di riflessione.

In realtà, l’economia si occupa della soddisfazione dei bisogni attraverso gli scambi di risorse limitate, dato che non ha senso parlare scambi di cose che sono illimitate. E aggiungerei che in realtà cose “illimitate”, liberamente disponibili, forse non esistono neppure: una volta si consideravano tali ad esempio l’aria o l’acqua, ma le problematiche attuali di inquinamento dimostrano che purtroppo non è così.

Ecco quindi che l’economia è un qualcosa che è estremamente radicato nell’essere umano. Anzi, c’è addirittura chi la considera la vera caratteristica distintiva dell’animale-uomo: più dell'”intelligenza”, dato che — si sostiene — sono diversi gli animali che dimostrano la capacità di ragionare in modo logico, seppure ad un livello più semplice, o della “tecnica” dato che non mancano gli animali che utilizzano rudimentali attrezzi per cacciare o svolgere altre attività. Ma solo l’uomo effettua scambi per soddisfare i bisogni, permettendo così a ciascun soggetto di specializzarsi e raggiungere una efficienza molto più elevata in quello che fa, e quindi a livello complessivo a raggiungere livelli assolutamente impensabili per il singolo.

In ogni caso, un aspetto fondamentale dell’economia è il tema delle risorse scarse: e in qualunque attività umana le risorse disponibili sono limitate. E’ proprio questo il problema di fondo, ci sarebbero molte cose da fare ma è possibile fare solo alcune cose, e pertanto bisogna scegliere quali: il concetto chiave è quando si sceglie di impiegare delle risorse in un certo modo, le si impiega in quel modo anziché per fare qualcos altro. Inutile dire che la scelta è sempre difficile, sia perché ci sono sempre interessi contrastanti, sia perché comunque le scelte di per sé non sono semplici perché comunque implicano considerazioni etiche che non hanno risposte semplici.

Soprattutto, proprio perché si parla di scelte tra soluzioni (o allocazioni di risorse) alternative, si crea una connessione tra i diversi problemi che quindi può non essere sempre possibile affrontare uno per volta, perché comunque spesso concorrono l’uno contro l’altro nelle risorse da impiegare.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

6 pensieri su “Cos'è l'economia?”

  1. Come esempio di risorse illimitate io ci metterei l’informazione digitale di largo consumo come canzoni, film, e libri di vasto pubblico.
    Che, una volta immessi nei circuiti peer to peer, sono difficili (se non impossibili da far scomparire).
    Tralasciando le considerazioni etiche sulla pirateria, secondo la tua definizione per tali merci vigerebbe una economia a parte, ed è per questo che gli attuali modelli commerciali arrancano in quei campi.

  2. Come esempio di risorse illimitate io ci metterei l’informazione digitale di largo consumo come canzoni, film, e libri di vasto pubblico.
    Che, una volta immessi nei circuiti peer to peer, sono difficili (se non impossibili da far scomparire).
    Tralasciando le considerazioni etiche sulla pirateria, secondo la tua definizione per tali merci vigerebbe una economia a parte, ed è per questo che gli attuali modelli commerciali arrancano in quei campi.

  3. Considerazione giustissima: non so se si può parlare di risorse illimitate, certo manca ancora un’analisi economica valida delle risorse informatiche.

    Tra parentesi, senza voler incoraggiare la pirateria :-) a me ha sempre dato un po’ fastidio l’equiparazione pirateria=furto, perché non è così, dato che nel furto sottrai qualcosa a qualcuno, cosa che nella pirateria non accade, perché il “proprietario” originale, non perde la proprietà.

  4. Considerazione giustissima: non so se si può parlare di risorse illimitate, certo manca ancora un’analisi economica valida delle risorse informatiche.

    Tra parentesi, senza voler incoraggiare la pirateria :-) a me ha sempre dato un po’ fastidio l’equiparazione pirateria=furto, perché non è così, dato che nel furto sottrai qualcosa a qualcuno, cosa che nella pirateria non accade, perché il “proprietario” originale, non perde la proprietà.

I commenti sono chiusi.