Lehman Brothers a rischio?

0 Flares 0 Flares ×

Continua la preoccupazione sullo stato di salute di Lehman Brothers, probabilmente la principale banca d’investimento in USA operante nel campo mutui e di “Commercial Paper”. Lehman Brothers aveva già ricevuto il 14 marzo scorso un prestito non garantito di due miliardi di dollari da un gruppo di quaranta banche. Il problema sembra stare nella grossa esposizione della banca sul mercato dei mutui subprime, che secondo alcuni analisti potrebbe riguardare anche il 50% del bilancio di Lehman Brothers.

Qualche giorno fa la banca d’investimento ha subito un “downgrade” a A da parte di Standard & Poors, un rating non certo esaltante per il settore bancario. Secondo alcune fonti, Lehman sarebbe intenzionata a raccogliere capitali, probabilmente con emissione di azioni, anche se potrebbe non essere semplice considerato che il titolo dai massimi del febbraio 2007 ha perso più del 60% (passando dai 85,80 del 2 febbraio 2007 ai 31,40 del 4 giugno 2008). Di conseguenza è aperta anche la strada di vendita diretta ad un gruppo più grande.

Per quanto sia improbabile che Lehman fallisca (sarebbe quasi inevitabile un intervento di salvataggio, per evitare danni ai consumatori), è chiaro che la situazione aggiunge turbolenze al quadro economico, per quanto ottimisticamente si possano considerare come degli scossoni di assestamento dopo la crisi dei mutui subprime.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]