I prezzi delle case iniziano a scendere nel Regno Unito

0 Flares 0 Flares ×

I prezzi delle case in Gran Bretagna a marzo si sono ridotti del 2,5% rispetto all’anno precedente, secondo i dati di Halifax, la prima banca per emissione di mutui. E’ un “evento” dato che negli ultimi anni i prezzi delle case in Gran Bretagna sono sempre saliti. Per dare un’idea, dal 1997 al 2007, i prezzi delle case sono saliti del 214%, contro un ben più modesto 135% del mercato immobiliare USA, la cui flessione ha portato le conseguenze che ben sappiamo.

La flessione dei prezzi delle case nel Regno Unito non è certo una sorpresa, ma anzi era attesa da molti: secondo le stime del Fondo Monetario Internazionale, il mercato immobiliare Inglese è il terzo più “sopravvalutato” al mondo (davanti vi sarebbero Irlanda ed Olanda), almeno il 30% in più di quanto sarebbe giustificabile dai fondamentali (redditi, tassi di interesse, popolazione, ecc.).

Val la pena di evidenziare che la cosa dovrebbe avere ripercussioni “relativamente ridotte”: in USA è molto più diffusa la prassi di utilizzare la casa come garanzia per ottenere prestiti, cosa che ha permesso gli effetti a catena ormai ben noti, mentre questa prassi è meno diffusa in Europa.

L’aspetto interessante è che vi è sempre di più la consapevolezza che il boom immobiliare era stato permesso dal credito facile e a basso costo (di cui il “campione” era Northern Rock), una stagione che probabilmente – almeno per il momento – sembra essersi conclusa.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]