Si stringe la cinghia sui generi alimentari, ma non sui telefonini

0 Flares 0 Flares ×

Secondo le previsioni dell’Ufficio Studi di Confcommercio, nel 2008 si spenderà meno per carne, pane e cereali (anche se con cali inferiori all’1%), mentre aumenterà la spesa in telefonini, servizi telefonici ed elettrodomestici.
E’ un dato che fa riflettere su che cosa sia veramente di prima necessità oggi in Italia, ed è curioso che prodotti e servizi che fino a 10-15 anni fa praticamente non esistevano oggi siano considerati talmente indispensabili da sottrarre risorse all’acquisto di generi alimentari (che tra l’altro, non hanno certo subito diminuzione di prezzi).

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]