Mercato d'azzardo

0 Flares 0 Flares ×

Vi segnalo un libro interessante: “Mercato d’Azzardo”, di Guido Rossi. Nel libro, l’autore punta il dito su una serie di contraddizioni della finanza moderna, che avrebbe “tradito” i suoi scopi “originari”, che dovrebbero essere legati all’investimento e non alla speculazione. Si tratta di un allarme condivisibile, dato che in effetti i mercati finanziari presentano alcuni “lati oscuri”, sui cui sarebbe opportuno fare maggiore luce.
Giusto per citarne un paio, di cui abbiamo già più volte parlato in passato:

Sarebbe importante che questi problemi venissero affrontati in modo deciso: purtroppo forse non c’è un’adeguata spinta in questo senso da parte dell’opinione pubblica, che sembra ritenere i mercati finanziari una sorta di mondo a parte, e che se si “rompesse” riguarderebbe solo chi ha investito, dimenticando che i mercati finanziari sono (o dovrebbero essere) soprattutto i luoghi in cui le aziende reperiscono risorse per la loro attività e la loro crescita: di conseguenza un mercato finanziario più efficace permetterebbe una crescita economica più solida e un benessere diffuso.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]