Di nuovo sull'immobiliare

0 Flares 0 Flares ×

Una piccola nota aggiuntiva sul tema dell’immobiliare, dato che ho appena visto che Mattone Arancio (che segue più o meno l’indice EPRA) ieri (martedì 29) ha quotato 42,18, con un bel +4,10% rispetto alla giornata precedente, che vuol dire un +10,94% rispetto al minimo (38,02) del 21 gennaio, nemmeno dieci giorni fa.

Qualcuno inizia a pensare che sia segno che il settore immobiliare sta riprendendo a tirare, e che adesso inizierà a premere sull’acceleratore come gli anni precedenti. A me però personalmente stupirebbe un po’ se ripartisse subito con i ritmi che aveva nel 2006. Per un motivo semplicissimo, che è quello che evidenziava correttamente Giorgio nel commento al precedente post, È il momento di investire sull’immobile? Non ancora, ma forse manca poco (ah, una piccola nota: quel “manca poco” era un “poco” inteso con i tempi dell’immobiliare…) attualmente, gli immobili hanno raggiunto prezzi che chiunque giudica eccessivi. Almeno nella mia esperienza: se c’è qualcuno che pensa che i prezzi attuali siano equilibrati, lieto di sentire la sua opinione nei commenti.
Si è riusciti ad arrivare ai prezzi a cui si è arrivati perché, oggettivamente, molta gente ha “deciso”, più o meno consapevolmente, di vivere oltre le proprie possibilità. Insomma, almeno per l’edilizia residenziale, mi sembra difficile che i prezzi non siano destinati a scendere.

Banche e Risparmio [http://www.banknoise.com]

4 pensieri su “Di nuovo sull'immobiliare”

  1. Grazie per avermi citato nel tuo post :)

    Riguardo all’incremento di Mattone Arancio, fondo legato al settore immobiliare, ti segnalo che alcuni titoli del settore hanno recuperato dai minimi dei giorni scorsi anche il 10%, come ad esempio Pirelli RE.

    Forse ci si aspetta che la BCE segua la FED tagliando i tassi, e che quindi con mutui meno cari il settore delle vendite immobiliari possa riprendersi ?
    Oppure il movimento che abbiamo osservato e’ solo un rimbalzo tecnico ?

    Spero che chi cerca casa non sia cosi’ sprovveduto da accettare gli attuali prezzi, ancora troppo alti, solo perche’ vede la prospettiva di un mutuo meno caro di una manciata di euro.

    Tornando per un attimo sui mercati finanziari, il trend e’ ancora chiaramente e decisamente ribassista. Prima di tornare sull’azionario ci penserei 2 volte…anche 3 :)

    Saluti,
    Giorgio

  2. Grazie per avermi citato nel tuo post :)

    Riguardo all’incremento di Mattone Arancio, fondo legato al settore immobiliare, ti segnalo che alcuni titoli del settore hanno recuperato dai minimi dei giorni scorsi anche il 10%, come ad esempio Pirelli RE.

    Forse ci si aspetta che la BCE segua la FED tagliando i tassi, e che quindi con mutui meno cari il settore delle vendite immobiliari possa riprendersi ?
    Oppure il movimento che abbiamo osservato e’ solo un rimbalzo tecnico ?

    Spero che chi cerca casa non sia cosi’ sprovveduto da accettare gli attuali prezzi, ancora troppo alti, solo perche’ vede la prospettiva di un mutuo meno caro di una manciata di euro.

    Tornando per un attimo sui mercati finanziari, il trend e’ ancora chiaramente e decisamente ribassista. Prima di tornare sull’azionario ci penserei 2 volte…anche 3 :)

    Saluti,
    Giorgio

  3. In realtà potrebbe benissimo un rialzo tecnico: rispetto al grafico-con-linee-tirate-a-caso che avevo fatto qualche tempo fa su Mattone Arancio, ci starebbe che arrivasse nei prossimi giorni fino a circa 43 per poi scendere verso nuovi minimi. Vedremo.

  4. In realtà potrebbe benissimo un rialzo tecnico: rispetto al grafico-con-linee-tirate-a-caso che avevo fatto qualche tempo fa su Mattone Arancio, ci starebbe che arrivasse nei prossimi giorni fino a circa 43 per poi scendere verso nuovi minimi. Vedremo.

I commenti sono chiusi.