0 Flares 0 Flares ×

Giusto un flash: dopo Zopa, di cui ho già abbondantemente parlato, arriva adesso in Italia Boober. Anche Boober è un sistema di “prestito P2P”, solo che, invece che essere nato in Inghilterra come il primo, quest’ultimo è nato in Olanda. Ci sono un po’ di differenze, a dir la verità, che magari analizzeremo prossimamente.

Devo dire che c’è una cosa che mi è piaciuto subito: Boober non sbandiera un “è sicuro” ma ha una sezione intitolata “come vengono limitati i rischi“, cosa che mi pare personalmente molto più corretta e trasparente.

Nel complesso, ad una prima occhiata mi pare che il sito di Boober dia informazioni abbastanza complete (e non troppo oscurate da proclami di marketing). Staremo a vedere: come Zopa, anche Boober per il momento non è ancora entrato nella fase di concessione di prestiti.

Banche e Risparmio [http://www.banknosie.com]

banknosie.combanche,boober,p2p,prestiti,social lending,zopaGiusto un flash: dopo Zopa, di cui ho già abbondantemente parlato, arriva adesso in Italia Boober. Anche Boober è un sistema di 'prestito P2P', solo che, invece che essere nato in Inghilterra come il primo, quest'ultimo è nato in Olanda. Ci sono un po' di differenze, a dir...Opinioni e commenti su economia e finanza, investimenti e prestiti