0 Flares 0 Flares ×

Tempo di novità in casa ING Direct, che lancia in contemporanea o quasi due novità. La prima è Conto Arancio+, che di fatto è un un Pronti Contro Termine, in cui l’investimento è vincolato per 6 o 12 mesi.
Conto Arancio+ offre tassi più leggermente più bassi rispetto a prodotti simili, quali (IWPower30/60/180 di IWBank o SuperSave di Fineco), ma c’è l’aspetto interessante che in caso di prelievo (totale o parziale) viene comunque riconosciuto sull’importo il tasso “normale” di Conto Arancio, contrariamente ad altre situazioni in cui, in caso di prelievo, non viene riconosciuto alcun interesse. Per cui può essere visto come un investimento “meno vincolato”
Il limite principale di Conto Arancio+ sta a mio parere nei vincoli sulla cifra, che sono abbastanza elevati: non è possibile investire meno di 10.000 Euro, e il tasso “maggiorato” si ottiene se si investono almeno 50.000 Euro. Insomma, non proprio per tutti.

In dettaglio, i tassi previsti sono i seguenti:

  • investimento di 6 mesi, capitale da 10.000 a 50.000 Euro: 3,75% lordo.
  • investimento di 6 mesi, capitale oltre 50.000 Euro: 4,00% lordo.
  • investimento di 12 mesi, capitale da 10.000 a 50.000 Euro: 4,00% lordo.
  • investimento di 12 mesi, capitale oltre 50.000 Euro: 4,50% lordo.

Bilancio Arancio invece è un nuovo comparto di Investimenti Arancio, di cui avevamo in anteprima annunciato la creazione un po’ di settimane fa, e adesso è disponibile per l’acquisto da parte dei clienti di ING. Bilancio Arancio è un fondo bilanciato, cioè un fondo che diversifica l’investimento su titoli azionari, obbligazioni, liquidità. Come tutti i fondi di ING, prevede la distribuzione di cedole e dividendi.
Si tratta di un fondo interessante, ma data la libertà che consente al gestore (che può praticamente comprare tutto quello che vuole), a mio parere probabilmente va tenuto sotto osservazione un po’ più degli altri prima di investirci, dato che sono determinanti lo stile e l’abilità di gestione, fattori che possono essere compresi meglio solo con un minimo di “storico” del fondo.

Banche e Risparmio [http://www.banknosie.com]

Comments

Comments are closed.