TFR: investimento libero o forzato?

0 Flares 0 Flares ×

Non parlerò dei meccanismi del TFR, almeno non in questo post. Volevo solo fare una considerazione veloce sulla Terra dei Cachi, paese altrimenti noto come Italia. Qualcuno deve spiegarmi come fanno a venire fuori pressoché contemporaneamente due rumors: da una parte il ministro Amato prospetta la possibilità che diventi possibile recedere dall’adesione ad un fondo di previdenza complementare (cosa che a mio modestissimo parere dovrebbe essere assolutamente fatta: capisco che non sia possibile riportare il TFR in azienda, ma almeno passare da un fondo ad un altro dovrebbe essere consentito), dall’altro, TgCom qualche giorno fa prospettava che qualcuno suggerisse una sorta di adesione obbligatoria ai fondi di categoria.

Qualcosa non torna…

Banche e Risparmio [http://www.banknosie.com]

6 pensieri su “TFR: investimento libero o forzato?”

  1. Ciao DocT,
    sono Bogdan Bultrini di Investireoggi. Vorrei contattarti via mail se fosse possibile o anche via Skype.
    Fammi sapere :-)

  2. Ciao DocT,
    sono Bogdan Bultrini di Investireoggi. Vorrei contattarti via mail se fosse possibile o anche via Skype.
    Fammi sapere :-)

  3. Se avete bisogno di contattarmi via email, potete scrivermi all’indirizzo banche[at]fioi.net

  4. Se avete bisogno di contattarmi via email, potete scrivermi all’indirizzo banche[at]fioi.net

I commenti sono chiusi.