0 Flares 0 Flares ×

Proababilmente Fineco la conoscete già come banca online, dato che è probabilmente quella che fa più pubblicità su televisione, giornali ed internet. Non a caso è sicuramente una delle principali banche online in Europa (mi pare abbia qualcosa come 750.000 clienti).

L’offerta di Fineco è un po’ particolare:

  • dal punto di vista dell’attivo, degli interessi che danno:
    • per i primi 2.000 Euro danno un tasso dello 0,25% (lordo)
    • per la parte di deposito oltre i 2.000 Euro, il 3,25% lordo (2,3725% netto)
  • dal punto di vista dei costi prevede un canone fisso di 5,95Euro mensile (ecco una domanda: include anche il bollo o no?), che però si riduce se utilizzate il conto, ed in particolare si riduce di un euro per ciascuna di queste operazioni:
    • ogni 300 euro spesi con carta e/o PagoBancomat
    • accredito stipendio o versamenti mensili superiori a 400 euro
    • ogni 2.000 euro di compravendita titoli
    • ogni 10.000 euro di titoli + liquidità (asset complessivi)
    • ogni 2.000 euro di risparmio gestito
    • ovviamente, al massimo il canone si azzera… ad esempio se per caso uno tiene 40.000 tra titoli e liquidità (risparmio 4 x 1 Euro), spende 600 (risparmio 2 x 1 Euro) e ha l’accredito dello stipendio (1 x 1 Euro), avrebbe un risparmio totaled i 7 Euro.. non è che Fineco gli accredita 7 – 5,95 = 1,05 Euro… semplicemente non paga il canone.

Tornando a noi, credo che i vantaggi di Fineco siano abbastanza ben individuabili:

  • E’ uno dei principali operatori online, il che dovrebbe dare qualche garanzia
  • Il fatto che l’interesse “interessante” sia riconosciuto sul conto corrente stesso, superata una certa giacenza: evita il rischio che uno sbagli a fare i conti, metta una cifra troppo elevata sul conto di deposito (Conto Arancio o IWPower del caso) e a causa di spese che non aveva considerato, calcolato o previsto si ritrovi in rosso sul conto principale (con le dolorose conseguenze in termini di spese per interessi che questo può comportare). Semplicità e nessuna preoccupazione, quindi.
  • E’ possibile accedere ad una gamma molto ampia di possibili investimenti: fondi, azioni, ETF, ecc.
  • Non ci sono spese per F24 e utenze (telefono, luce, gas, ecc.)
  • E’ possibile pagare anche i bollettini postali
  • Il sito è abbastanza curato e ordinato, quindi abbastanza semplice da usare senza perdersi.
  • Prelievi bancomat gratuiti in tutta italia
  • Si possono versare contanti e assegni in tutte le filiali di banche del gruppo Capitalia (in totale, circa 2.000 in tutta Italia)

Fineco però ha anche alcuni svantaggi:

  • il tasso massimo sul deposito (2,3725% netto) è inferiore a molte altre alternative possibili (ad esempio il 4,35% lordo – 3,1755% netto di Santander)
  • ci sono diversi clienti che si lamentano dell’assistenza – ed in effetti è comprensibile che possa esserci qualche problema per una banca online a gestire un bacino di utenza tanto grande

Banche e Risparmio [http://www.banknosie.com]

Comments

Comments are closed.